Rito dell’aspersione Archivio Servizio

Cos’è

È un gesto che invita alla conversione e alla purificazione, in ricordo del Battesimo che abbiamo ricevuto e della Pasqua del Signore che ci ha liberato da ogni forma di male. Il significato del gesto sta nel fatto che l’acqua purifica, lava ogni impurità.

 Cosa bisogna preparare

Tutto come nella Messa e in più, sull’altare o sulla credenza, il secchiello con acqua e l’aspersorio.

Come si struttura la celebrazione e come si serve

Dopo il segno della croce e il saluto del Sacerdote. si porta all’altare il secchiello con l’acqua da benedire (se non è già preparato sull’altare o in un catino con supporto davanti ad esso). Il Sacerdote benedice l’acqua e asperge i fedeli: un ministrante seguirà il Sacerdote nella benedizione dei fedeli reggendo il secchiello. Poi la celebrazione continua come al solito, ma senza l’atto penitenziale, sostituito dall’aspersione.


Questa è la tua casa: è uscito il nuovo sussidio formativo per il gruppo ministrantiScopri il nuovo sussidio